Risultati

logo_verbot


Opinioni della popolazione residente in Svizzera sulla
pubblicità del tabacco e sulla sponsorizzazione
1

Il presente rapporto, basato sui risultati scaturiti dal monitoraggio del tabagismo eseguito tra il 2003 e il 2010, informa su quello che pensano della pubblicità del tabacco, dei divieti di pubblicità e di sponsorizzazione le persone di età compresa tra i 14 e i 65 anni residenti in Svizzera.

Accettazione del divieto di fumare

Nel 2010, due terzi degli interrogati di età compresa fra i 14 e i 65 anni sono dell’opinione che la pubblicità dei prodotti del tabacco banalizzi «sicuramente» o «abbastanza» i pericoli del consumo del tabacco. Sono maggioritarie anche le affermazioni secondo cui la pubblicità dei prodotti del tabacco spinge i giovani a cominciare a fumare, stimola il consumo di sigarette nei fumatori e influisce sulla scelta della marca di sigarette. Fra i giovani dai 14 ai 24 anni, l’opinione secondo cui la pubblicità dei prodotti del tabacco stimoli il consumo è meno diffusa che non tra gli intervistati con più di 34 anni, mentre tra le persone con un livello di formazione elevato la quota di coloro che lo pensano è superiore alla media.

Rapporto di ricerca 2010

(Data di pubblicazione: Ottobre 2011)

1Krebs, H., Keller, R., Radtke, T. & Hornung, R. (2011). Einstellungen der Schweizer Wohnbevölkerung zu Tabakwerbung und Sponsoring (2010). Tabakmonitoring – Schweizerische Umfrage zum Tabakkonsum. Zürich: Psychologisches Institut der Universität Zürich, Sozial- und Gesundheitspsychologie.

 

Monitoraggio del tabagismo – Indagine sul consumo di tabacco in Svizzera. Sviluppo e realizzazione su mandato dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Finanziato dal Fondo di prevenzione del tabagismo. Copyright © 2007 Monitoraggio del tabagismo. Tutti i diritti riservati.